La procedura si articola essenzialmente in quattro fasi principali (clicca sulle singole immagini per visualizzare i dettagli):
Il   transfer   embrionario   costituisce   un   momento   estremamente   delicato   delle   procedure   di   fecondazione   in   vitro.   Esso   ha   luogo   dopo   un intervallo variabile in genere da due a cinque-sei giorni dal momento del prelievo degli ovociti e loro successiva fecondazione. Gli aspetti di maggior rilievo da prendere in considerazione nell'analisi di questa procedura sono essenzialmente rappresentati da:   intervallo trascorso tra transfer degli embrioni e fecondazione in vitro;   modalità del transfer; Intervallo tra transfer embrionario e fecondazione in vitro L'intervallo di tempo che trascorre tra il momento in cui ha luogo la fecondazione degli ovociti ed il transfer degli embrioni condiziona il grado di sviluppo dell'embrione stesso. Trasferendo infatti gli embrioni 2 o 3 giorni dopo il prelievo degli ovociti avremo embrioni con un grado di sviluppo variabile tra lo stadio di 2 - 4 cellule (transfer in seconda giornata) fino a 6 - 8 cellule (transfer in terza giornata). Se invece il transfer viene eseguito più tardivamente (quinta - sesta giornata) lo sviluppo degli embrioni può raggiungere lo stadio di blastocisti. .
Embrione allo stadio di 3 cellule (seconda giornata)
Embrione allo stadio di 6 cellule (terza giornata)
Embrione allo stadio di morula (quarta giornata)
Embrione allo stadio di blastocisti (quinta giornata)

Le fasi della procedura di Fecondazione in Vitro

FIVET ICSI …. come funziona
Tel: 348 5841752   |   Fax: 055 9029987  |     Email: studiomedicolentini@gmail.com
Clicca per proseguire Clicca per proseguire