L’ovulazione
L’ovulazione   è   il   momento   in   cui   si   ha   lo   scoppio   del   follicolo   ovarico   con   rilascio   dell’ovocita   il   quale   può   essere   quindi «captato» dalla tuba uterina ed eventualmente fecondato dallo spermatozoo. Il   processo   di   sviluppo   follicolare,   scoppio   (o   più   propriamente   deiescenza)   del   follicolo   con   rilascio   dell’ovocita   e   successiva trasformazione   del   follicolo   in   corpo   luteo   configura   il   cosidetto   ciclo   ovulatorio    che,   normalmente   impiega   circa   28   giorni   e coincide con il ciclo mestruale della donna. Cliccando   sul   seguente   link   è   possibile   accedere   ad   un   video   su   youtube   in   cui   vengono   ben   rappresentate   le   fasi   del   ciclo ovulatorio e del ciclo mestruale e le modificazioni ormonali ad essi collegate:   https://www.youtube.com/watch?v=gX7lZjOhOiQ   In definitiva possiamo quindi distinguere: A) UNA FASE MESTRUALE (in genere dal 1° al 5° giorno del ciclo): IQuesta   fase   si   caratterizza   per   la   presenza   di   bassi   livelli   di   ormoni   che   regolano   la   funzionalità   ovarica   (FSH   o   ormone follicolostimolante   e   LH   o   ormone   luteinizzante)   e   che   sono   prodotti   dalla   ghiandola   ipofisi   presente   a   livello   cranico.   Ciò comporta uno sfaldamento della mucosa endometriale con comparsa della mestruazione; B) UNA FASE PROLIFERATIVA  (in genere dal 6° al 14° giorno del ciclo): In   questa   fase   si   ha   un   progressivo   incremento   dei   livelli   di   FSH   e   LH   con   sviluppo   del   follicolo   ovarico   il   quale   a   sua   volta crescendo   produce   Estradiolo   che,   agendo   a   livello   dell’endometrio,   ne   determina   una   proliferazione   e   quindi   un   incremento dello spessore; C) UNA FASE OVULATORIA (14°-16° giorno del ciclo): caratterizzata   da   un   cosidetto   «picco   preovulatorio   di   LH»   che   induce,   dopo   circa   36-48   ore   dalla   sua   comparsa,   lo   scoppio   del follicolo e il rilascio dell’ovocita maturo; D) UNA FASE SECRETIVA (dal 16° al 28° giorno del ciclo): caratterizzata   da   un   prevalere   dei   livelli   di   LH   il   quale   agisce   a   livello   del   follicolo   scoppiato   e   trasformatosi   in   «corpo   luteo» che   producendo   Progesterone   determina   quelle   modificazioni   della   mucosa   endometriale   dette   «decidualizzazione»   e   che   la rendono   idonea   ad   accogliere   una   eventuale   gravidanza.   Se   non   si   instaura   la   gravidanza   la   fase   secretiva   termina   con   un crollo    dei    livelli    di    LH    e    Progesterone    con    conseguente    sfaldamento    della    mucosa    endometriale    e    comparsa    della mestruazione. Ciascuna    di    queste    fasi    quindi    si    caratterizza    per    determinate    modificazioni    a    livello    ovarico,    della    mucosa    dell’utero    e ormonale   strettamente   interconnesse   tra   di   loro   che   possono   a   volte   subire   delle   alterazioni   con   conseguenti   «disturbi   della funzionalità ovulatoria»  talora alla base di una conidizione di infertilità di coppia.
I disturbi dell’ovulazione AVANTI AVANTI
© Fecondazioneassistita.it 2018
L’ovulazione   è   il   momento   in   cui   si   ha   lo   scoppio   del follicolo   ovarico   con   rilascio   dell’ovocita   il   quale   può essere     quindi     «captato»     dalla     tuba     uterina     ed eventualmente fecondato dallo spermatozoo. Il    processo    di    sviluppo    follicolare,    scoppio    (o    più propriamente    deiescenza)    del    follicolo    con    rilascio dell’ovocita   e   successiva   trasformazione   del   follicolo   in corpo   luteo   configura   il   cosidetto   ciclo   ovulatorio    che, normalmente   impiega   circa   28   giorni   e   coincide   con   il ciclo mestruale della donna. Cliccando   sul   seguente   link   è   possibile   accedere   ad   un video   su   youtube   in   cui   vengono   ben   rappresentate   le fasi    del    ciclo    ovulatorio    e    del    ciclo    mestruale    e    le modificazioni ormonali ad essi collegate:   https://www.youtube.com/watch?v=gX7lZjOhOiQ   In definitiva possiamo quindi distinguere: A)    UNA    FASE    MESTRUALE    (in    genere    dal    1°    al    giorno del ciclo): IQuesta   fase   si   caratterizza   per   la   presenza   di   bassi livelli   di   ormoni   che   regolano   la   funzionalità   ovarica (FSH    o    ormone    follicolostimolante    e    LH    o    ormone luteinizzante)    e    che    sono    prodotti    dalla    ghiandola ipofisi    presente    a    livello    cranico.    Ciò    comporta    uno sfaldamento       della       mucosa       endometriale       con comparsa della mestruazione; B)   UNA   FASE   PROLIFERATIVA    (in   genere   dal   6°   al   14° giorno del ciclo): In    questa    fase    si    ha    un    progressivo    incremento    dei livelli   di   FSH   e   LH   con   sviluppo   del   follicolo   ovarico   il quale   a   sua   volta   crescendo   produce   Estradiolo   che, agendo    a    livello    dell’endometrio,    ne    determina    una proliferazione e quindi un incremento dello spessore; C) UNA FASE OVULATORIA (14°-16° giorno del ciclo): caratterizzata   da   un   cosidetto   «picco   preovulatorio   di LH»    che    induce,    dopo    circa    36-48    ore    dalla    sua comparsa,     lo     scoppio     del     follicolo     e     il     rilascio dell’ovocita maturo; D)   UNA   FASE   SECRETIVA   (dal   16°   al   28°   giorno   del ciclo): caratterizzata   da   un   prevalere   dei   livelli   di   LH   il   quale agisce   a   livello   del   follicolo   scoppiato   e   trasformatosi   in «corpo       luteo»       che       producendo       Progesterone determina       quelle       modificazioni       della       mucosa endometriale     dette     «decidualizzazione»     e     che     la rendono      idonea      ad      accogliere      una      eventuale gravidanza.   Se   non   si   instaura   la   gravidanza   la   fase secretiva    termina    con    un    crollo    dei    livelli    di    LH    e Progesterone     con     conseguente     sfaldamento     della mucosa endometriale e comparsa della mestruazione. Ciascuna    di    queste    fasi    quindi    si    caratterizza    per determinate     modificazioni     a     livello     ovarico,     della mucosa        dell’utero        e        ormonale        strettamente interconnesse   tra   di   loro   che   possono   a   volte   subire delle     alterazioni     con     conseguenti     «disturbi     della funzionalità    ovulatoria»     talora    alla    base    di    una conidizione di infertilità di coppia.
Privacy Policy Cookie Policy