L’Inseminazione Intrauterina (IUI) L’inseminazione intrauterina è una tecnica di Procreazione Medicalmente Assistita di I livello in cui si cerca di  aumentare le probabilità di gravidanza aumentando da un lato il numero di ovociti disponibili per essere fecondati  e dall’altro la concentrazione di spermatozoi che possono raggiungere l’ovocita.  I principi su cui si basa tale metodica sono:  la preparazione del seme;  la deposizione del seme direttamente in utero: in questo modo gli spermatozoi hanno già oltrepassato il  collo dell'utero (sede in cui alcuni processi possono bloccarne la progressione) e possono quindi più  facilmente raggiungere le tube;   l'induzione controllata dell'ovulazione: normalmente in un ciclo spontaneo la donna produce un solo  follicolo dominante; in questa procedura si esegue una induzione controllata dell'ovulazione ottenendo la  produzione di un numero di follicoli maggiore di uno anche se pur sempre in numero limitato;  l'esecuzione della procedura al momento dell'ovulazione: il monitoraggio della crescita follicolare consente  di sincronizzare la deposizione del seme con l'ovulazione aumentando in questo modo le probabilità di  ottenere una gravidanza;  I presupposti affinchè sia possibile ricorrere alla inseminazione intrauterina sono: 1. l'assenza di un fattore maschile di infertilità di grave entità;  2. l'assenza di alterazioni a carico delle tube;  Nel complesso tale metodica trova quindi indicazione nelle seguenti situazioni: presenza di oligo-astenospermia moderata;  endometriosi minima;  fattore cervicale;  insufficienza della fase luteale;  fattore tubarico monolaterale;  fattore immunologico;  tutte le condizioni di infertilità idiopatica in cui sia stata esclusa la presenza di alterazioni a carico delle  tube o del tratto genitale inferiore.  In riferimento ai risultati di questa metodica i dati pubblicati dal registro europeo a cura dell'European Society of Human Reproduction and Embriology (ESHRE) riferiti al 2007 riportano una percentuale di gravidanza a termine per ciclo pari al 9,2 % con un valore pari al 10,2% nelle coppie in cui la partner femminile ha un'eta non superiore ai 40 anni e pari al 6,3% nelle coppie in cui la partner femminile ha un'eta maggiore. Facendo riferimento ai dati relativi all'Italia la percentuale di gravidanza per ciclo su un totale di 31.551 cicli e' stata pari al 6,6% (2076 nati). de Mouzon J, Goossens V, Bhattacharya S, Castilla JA, Ferraretti AP, Korsak V, Kupka M, Nygren KG, Andersen AN; European IVF-Monitoring (EIM); Consortium for the European Society on Human Reproduction and Embryology (ESHRE). Assisted reproductive technology in Europe, 2007: results generated from European registers by ESHRE. Hum Reprod. 2012 Apr;27(4):954-66. Epub 2012 Feb 17. .