La FIVET e la ICSI Indicazioni alla FIVET/ICSI La Fecondazione in Vitro trova indicazione nei seguenti casi: Infertilità riconducibile a fattore tubarico Presenza di endometriosi Fattore maschile Forme di infertilità idiopatica in cui precedenti cicli con tecniche di procreazione medicalmente assistita di I livello non abbiano dato risultati. . Esecuzione della procedura La procedura si articola essenzialmente in quattro fasi principali (clicca sulle singole immagini per entrare nei dettagli): . . La FIVET (Fecondazione In Vitro ed Embryo Transfer) è una tecnica di Procreazione Medicalmente Assistita di II livello che consiste nell'ottenere la fecondazione dell'ovocita al di fuori del corpo della donna con conseguente formazione dell'embrione e successivo trasferimento in utero dello stesso. Quando si parla di ICSI (Inseminazione intracitoplasmatica dello spermatozoo) si intende la microiniezione dello spermatozoo direttamente all'interno dell'ovocita. La Fecondazione in Vitro costituisce una metodica ormai largamente utilizzata nell'ambito delle procedure di Procreazione Medicalmente Assistita la cui introduzione risale ad oltre 20 anni fa, i nfatti la prima gravidanza da FIVET nella specie umana è stata descritta nel 1978 ed ha portato  alla nascita di Louise Brown.