Procedure con supporto in convenzione
Il Fattore Tubarico di Infertilità
Sulla   base   di   quanto   indicato   nel   report   elaborato   dal   Registro   Nazionale   PMA   riferito   al   2017,   il   3,0%   dei   cicli   di fecondazione   assistita   di   primo   livello   (inseminazione   intrauterina)   eseguiti   in   Italia   ha   avuto   come   indicazione   la presenza   di   un   fattore   tubarico   parziale   e   l’8,9%   dei   cicli   di   fecondazione   in   vitro   ha   fatto   seguito   all’individuazione di un fattore tubarico (1). L’incidenza   di   tale   fattore   nei   vari   paesi   del   mondo   sembra   però   essere   estremamente   variabile.   Secondo   i   dati pubblicati   dalla   American   Society   for   Reproductive   Medicine   (2)   essa   ammonterebbe   a   circa   il   25-35%   dei   casi   di infertilità,   mentre   se   andiamo   a   prendere   in   considerazione   altri   paesi   a   più   basso   grado   di   sviluppo,   quali   ad esempio la Nigeria, possiamo notare come tale incidenza raggiunga ben il 67.2% tra le cause di infertilità (3). Quando   parliamo   di   fattore   tubarico   di   infertilità   intendiamo   una   serie   di   condizioni   che   in   definitiva comportano una alterazione della pervietà e/o della funzionalità tubarica mono o bilateralmente Per capire l’importanza di tale fattore penso sia utile analizzare i vari aspetti: Cenni anatomici sulle tube Ruolo fisiologico delle tube La patologia tubarica La diagnosi di fattore tubarico QUESTA PAGINA E’ ANCORA IN CORSO DI COMPLETAMENTO Riferimenti bibliografici: 1)   Relazione   del   Ministro   della   Salute   al   Parlamento   sullo   stato   di   attuazione   della   legge   contenente   norma   in materia di Procreazione Medicalmente Assistita. Attività 2017 2)The   Practice   Commitee   of   the   American   Society   for   Reproductive   Medicine:   “The   role   of   tubal   reconstructive surgery in the era of assisted reproductive technologies”. Fertil Steril, 2008; 90; suppl. 3: S250-S253 3)   Audu   BM,   Massa   AA,   Bukar   M,   El-Nafaty   AU,   Sa'ad   ST.:   “Prevalence   of   utero-tubal   infertility”.   J   Obstet   Gynaecol. 2009 May;29(4):326-8
Work In Progress
© Fecondazioneassistita.it 2018
Sulla    base    di    quanto    indicato    nel    report    elaborato    dal Registro   Nazionale   PMA   riferito   al   2017,   il   3,0%   dei   cicli   di fecondazione     assistita     di     primo     livello     (inseminazione intrauterina)   eseguiti   in   Italia   ha   avuto   come   indicazione   la presenza   di   un   fattore   tubarico   parziale   e   l’8,9%   dei   cicli   di fecondazione   in   vitro   ha   fatto   seguito   all’individuazione   di un fattore tubarico (1). L’incidenza   di   tale   fattore   nei   vari   paesi   del   mondo   sembra però     essere     estremamente     variabile.     Secondo     i     dati pubblicati      dalla      American      Society      for      Reproductive Medicine   (2)   essa   ammonterebbe   a   circa   il   25-35%   dei   casi di      infertilità,      mentre      se      andiamo      a      prendere      in considerazione   altri   paesi   a   più   basso   grado   di   sviluppo, quali   ad   esempio   la   Nigeria,   possiamo   notare   come   tale incidenza   raggiunga   ben   il   67.2%   tra   le   cause   di   infertilità (3). Quando     parliamo     di     fattore     tubarico     di     infertilità intendiamo    una    serie    di    condizioni    che    in    definitiva comportano    una    alterazione    della    pervietà    e/o    della funzionalità tubarica mono o bilateralmente Per    capire    l’importanza    di    tale    fattore    penso    sia    utile analizzare i vari aspetti: Cenni anatomici sulle tube Ruolo fisiologico delle tube La patologia tubarica La diagnosi di fattore tubarico QUESTA        PAGINA        E’        ANCORA        IN        CORSO        DI COMPLETAMENTO Riferimenti bibliografici: 1)   Relazione   del   Ministro   della   Salute   al   Parlamento   sullo stato     di     attuazione     della     legge     contenente     norma     in materia    di    Procreazione    Medicalmente    Assistita.    Attività 2017 2)The    Practice    Commitee    of    the    American    Society    for Reproductive    Medicine:    “The    role    of    tubal    reconstructive surgery   in   the   era   of   assisted   reproductive   technologies”. Fertil Steril, 2008; 90; suppl. 3: S250-S253 3)   Audu   BM,   Massa   AA,   Bukar   M,   El-Nafaty   AU,   Sa'ad   ST.: “Prevalence    of    utero-tubal    infertility”.    J    Obstet    Gynaecol. 2009 May;29(4):326-8
Privacy Policy Cookie Policy