SPENDERE MENO DI MILLE EURO PER UNA PROCEDURA DI FECONDAZIONE IN VITRO GRAZIE AL SUPPORTO IN CONVEZIONE Nonostante   le   procedure   di   fecondazione   assistita   siano   state   inserite   già   dallo   scorso   anno   nell’ambito   dei   cosidetti   LEA   (Livelli   Essenziali   di Assistenza),   ed   in   quanto   tali   teoricamente   garantite   dal   sistema   sanitario   in   tutto   il   territorio   italiano,   di   fatto   ad   oggi   la   realtà   è   profondamente diversa da regione a regione. Da   un   lato   vi   sono   regioni   (quli   la   Toscana,   la   Lombardia,   l’Umbria   e   altre)   che   hanno   effettivamente   inserito   tali   procedure   fra   quelle   garantite   dal sistema   sanitario,   dall’altro   lato   invece   numerose   regioni   ancora   oggi   non   hanno   inserito   tali   procedure   nei   LEA   regionali   per   cui   non   ne consentono l’erogazione o quantomeno la consentono con numerose limitazioni. In   molte   realtà   però   nonostante   l’inserimento   della   Procreazione   Assistita   nell’ambito   delle   procedure   «passate»   dal   sistema   sanitario,   l’offerta pubblica è piuttosto limitata e ciò determina di fatto il crearsi di liste di attesa di molti mesi se non di anni. Per   ovviare   a   ciò   già   da   tempo   i   pazienti   hanno   imparato   a   muoversi,   ossia   ad   eseguire   le   procedure   presso   strutture   localizzate   in   regioni   diverse da quelle di residenza, cosa che spesso permette di accorciare non di poco le liste di attesa. In   questo   contesto,   al   fine   di   offrire   la   possibilità   ai   pazienti   di   accedere   alle   procedure   ad   un   costo   nettamente   più   contenuto,   ho   messo   a   punto l’opzione   «procedure   con   supporto   in   convenzione»   attraverso   cui   i   pazienti   possono   affrontare   tali   percorsi   in   tempi   accettabili   e   con   costi nettamente contenuti rispetto al «privato puro».

COME FUNZIONA?

Esistono in pratica due possibilità: A) COPPIE RESIDENTI IN REGIONE TOSCANA Le coppie residenti in Regione Toscana, in cui la partner femminile abbia un’età non superiore ai 42 anni e che non abbiano già usufruito dei tre cicli in convenzione previsti dal Sistema Sanitario Regionale, possono: 1) Eseguire presso il mio studio di Massa e Cozzile (PT) la fase di stimolazione ovarica e monitoraggio; 2) Recarsi presso un centro convenzionato in Lombardia per eseguire il prelievo ovocitario e il transfer degli embrioni in utero. TEMPI DI ATTESA: esecuzione della procedura entro 4-5 mesi dal momento della prima consulenza. Il costo dell’intera procedura (ad eccezione della consulenza di base) è di euro 700; B) COPPIE RESIDENTI IN REGIONI IN CUI LA PROCREAZIONE ASSISTITA SIA INSERITA NEI LEA REGIONALI O IN CUI LE ASL DI PROVENIENZA CONCEDONO L’AUTORIZZAZIONE.
Le procedure con supporto in convenzione
Tel: 348 5841752   |   Fax: 055 9029987  |     Email: studiomedicolentini@gmail.com
CLICCA PER PROSEGUIRE CLICCA PER PROSEGUIRE